Pensione panoramicain un paesaggio splendido

Gratuito per i nostri ospiti. „AlmencardPlus“ con una varietà di opzioni.

Il nostro offerte & Pacchetti

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr.

No Offer yet

Anfrage

Servicebar rechts Button Anfrage Richiesta

Offerte

trend media

Vacanze in Val Pusteria – Alto Adige

Lungo la Rienza – Da 700 fino a circa 1600 metri sopra il livello del mare, sul lato orientale dell’Alto Adige, si estende la Val Pusteria, dove s’innalzano le montagne massicce delle Tre Cime di Lavaredo e le Dolomiti di Sesto. Durante le vostre vacanze in Val Pusteria / Alto Adige potrete scegliere fra innumerevoli sentieri escursionistici, vie ferrate e passeggiate che vi porteranno fino in cima alle favolose montagne. La natura incontaminata vi accompagnerà e vi presenterà spettacoli meravigliosi ed emozionanti.

Durante l’intero arco dell’anno troverete una vasta gamma di offerte sportive: arrampicate, escursioni, gite in mountain bikini, parapendio, rafting – ed in inverno il comprensorio sciistico Plan de Corones è facilmente raggiungibile da Riscone e Valdaora. Gli appassionati di bicicletta troveranno una pista ciclabile che da Rio di Pusteria li porterà fino a Lienz. Una vacanza in Val Pusteria / Alto Adige è una scelta perfetta in tutte le stagioni.

Inviare ora una richiesta!

La pittoresca città di Brunico in Val Pusteria

La pittoresca città di Brunico in Val Pusteria

Brunico – colorata e vivace ma allo stesso tempo una cittadina per persone che durante le loro vacanze in Val Pusteria / Alto Adige cercano pace e tranquillità. Offre un tradizionale centro storico e dintorni avvolti nel verde, tante possibilità per il tempo libero e l’immediata vicinanza delle Dolomiti e le Alpi austriache. La cittadina culturale conserva e rispetta ancora oggi le usanze locali. La città di Brunico è inoltre una meta ideale anche per lo shopping.

Escursioni a Plan de Corones

Escursioni ed alpinismo – “Una sinfonia di pascoli, boschi e dolci colline, e in sottofondo il fortissimo e le fanfare delle torri e delle cime delle Dolomiti da un lato e delle Alpi dello Zillertal dall’altro.” …

Escursioni

Verso il Lago di Issengo e il maso Montevago

Itinerario:
Issengo (986 metri) ci incamminiamo sulla segnaletica 5 in direzione sud e sud-est leggermente verso valle fino al lago di Issengo, l’idilliaco luogo balneare (912 metri). Qui visitiamo il giardino delle erbe di “Bergila”. In seguito attraversiamo in direzione ovest la strada proveniente da Chienes, per raggiungere la distilleria di pino mugo. Qui il signor Niederkofler ci spiegherà come i pini mughi vengono utilizzati per produrre le famose e preziose boccette di olio di pino mugo. In seguito prendiamo il sentiero numero 1, in parte lontano, in parte accanto alla strada di Chienes, in direzione sud fino al sentiero 8A che si sviluppa alla sinistra (850 metri). Questo è un sentiero forestale che prosegue in parte nel piano, ma accenna in seguito anche qualche breve salita. Dove il sentiero incomincia a salire ripidamente attraverso i pendii rocciosi, esso è messo in sicurezza con strutture di legno. Un tratto sopra al sentiero si trova un’impraticabile grotta, il cosiddetto “Kofelloch”. Ogni tanto un tratto libero da impedimenti ci permette di ammirare il castello di Casteldarne. Il sentiero ci porta dritto verso il Montevago. Qui ci fermiamo e ci ristoriamo nell’albergo (1031 metri) in mezzo al soleggiato prato. La discesa si sviluppa a nord sul sentiero numero 6. Inizialmente rimaniamo ancora sulla strada, ma poi prendiamo il comodo sentiero forestale attraverso la dorsale del Montevago (1035 metri) fino al sentiero 6A che si sviluppa alla destra, per tornare attraverso prati e boschi, in direzione nord fino ad Issengo.

Verso i Laghi di Rina

Itinerario:
Con la macchina si arriva da Luson alla piccola chiesetta di Valletta ed al vicino posteggio auto (1383 metri; da Luson 3 chilometri). Ora si continua sulla larga strada commerciale, seguendo la segnaletica numero 10, (inizialmente anche 2) attraverso il bosco fino alle Stalle di Colletto (1991 metri), per poi proseguire sugli alpeggi ed accanto alle malghe in direzione sud-est verso la “Turnaretsch-Hütte” (2030 metri; rifugio aperto d’estate). Da qui si sale su una via campestre attraverso una piccola valle fino ai Laghi di Rina (2151 metri); ottima panoramica. – Ritorno: sul crinale ci si incammina sul sentiero numero 10 in direzione nord fino al Giogo di Colletto (2188 metri) e la “Wieseralm” (2054 metri) ed in seguito dal Colle di S. Giacomo (2116 metri) fino a S. Giacomo (2026 metri; vicino alla Malga Lasta). Da qui si scende alla Malga Canai (1913 metri), per giungere, tramite l’accesso alle malghe, ad un sentiero fino al posteggio auto di Valletta, ma solo dopo aver attraversato i prati montani ed il bosco.

Casteldarne-Plata-Montana-Ronchi-Kreuzweg

é opportuno portare con sé un po’ di viveri e da bere, poiché solo a Montana esiste la possibilità di trovare un punto di ristoro.

Suggerimenti: Escursione bella e varia per tutti coloro che amano sentieri tranquilli.

Itinerario:
Punto di partenza: Casteldarne (806 m.), tabella panoramica; parcheggio nei pressi del Koflerhof.
Ci si incammina dapprima sulla strada per circa 500 m. in direzione sud attraverso il paese fino all’albergo Obermair e al ponte sul torrente Moar. Si oltrepassa il ponte e si sale seguendo il segnale “Kienberger Weg” fino ai masi Golser (987 m.) e Brandter (1077). A questo punto si continua fino al prossimo tornante e da lì si scende in diagonale attraverso il bosco in direzione est fino al Rainer-Hof sopra Ronchi (937 m.); a questo punto si continua in direzione sud-ovest fino a Montana (860 m.). Si prosegue poi verso est per circa 50 m. sulla statale per ritornare lungo il sentiero rosso-bianco 10 al piccolo villaggio di Ronchi (861 m.). Si continua sulla strada asfaltata fino al primo tornante e poi si ritorna in direzione ovest (segnale 10 A) a Casteldarne.

Elle - Cima Lasta - Rif. Raistner - Elle

Itinerario:
Elle – Kreuzner-Hof – Cima Lasta – Rastner-Hütte – Kreuzner

Si risale oltre il maso in direzione ovest seguendo il segnale n°67 e si oltrepassa il punto di ristoro Walder-Alm. Si prosegue all’esterno della staccionata fino a raggiungere la strada forestale e lungo questa si raggiunge la Kaser-Hütte. Si prosegue a sinistra della malga per raggiungere un piccolo lago (2.108 m.) e poi si continua in direzione nord-ovest verso la Cima Lasta (2.194 m.). A questo punto si scende in direzione ovest verso la larga strada dell’altopiano (segnale n° 67) e, percorrendola quasi in piano, si raggiunge la Pluner-Hütte (albergo alpino Starkenfeld 1.936 m.). Da lì si continua per circa 100 m. finché il sentiero 68 non svolta a nord in direzione della Rastner-Hütte. Da lì si prosegue, passando attraverso il cancelletto della staccionata, dapprima in direzione est lungo uno stretto sentiero in mezzo alle malghe alpine fino al limite del bosco, e poi in direzione sud-est fino a raggiungere la larga strada dell’altopiano. Da lì si scende, lungo un sentiero largo, seguendo il segnale 67 (a destra si trova la Loafer-Alm) fino alla Moas-Alm (1.801 m.) e dopo il torrente (1.727 m.) si ritorna sulla strada forestale al punto di partenza.

Footer – Anfragebox on scroll